Archivi categoria: Senza categoria

Il Lido di Jesolo festeggia i nuovi campioni

Grande finale a Jesolo Lido per l’Inverno Veneziano, con quasi 200 atleti che hanno attraversato in lungo e in largo la cittadina adriatica, in una giornata splendida nonostante l’aria ancora frizzantina. La sfida al vertice nel Nero maschile si è giocata sui secondi, con Giorgio Tonda (Galilei) che batte per 4 secondi Davide Martignago (Montello), dominatore di questa e della precedente edizione del circuito veneziano; terzo ma più staccato Emanuele Rebuli (Miane). Ma anche nel Nero femminile il podio si presenta con distacchi contenuti, e con qualche sorpresa: Lisa Galvan (Mareno) precede di 14 secondi Giada Franz (OLG Zurich), qui in Italia in una pausa del suo dottorato in Svizzera, e che a sua volta stacca di 14 secondi la mamma Marina Lovisotto (Friuli MTB). Altra curiosità, nel Rosso maschile si presenta un podio tutto altoatesino, con tre atleti dell’Haunold nelle prime tre posizioni. Di seguito i podi della gara:

Bianco Femminile
1. Pretto Celeste Nike (EREBUS)
2. Rodighiero Veronica (BASSANO)
3. Causin Giorgia (GALILEI)
Bianco Maschile
1. Fornasiero Alberto (MARENO)
2. Padoan Lorenzo (BISSUOLA)
3. Weitlaner Jonas (HAUNOLD)
Giallo Femminile
1. Bortolini Monica (TARZO)
2. Gaion Sara (Or.TRIESTE)
3. Happacher Marie-Christine (HAUNOLD)
Giallo Maschile
1. Weitlaner Niklas (HAUNOLD)
2. Martignago Paolo (MONTELLO)
3. Casarin Alessandro (SWALLOWS)
Rosso Femminile
1. Mezzalira Vittoria (SWALLOWS)
2. Ferrante Maria Michela (MONTELLO)
3. Terren Francesca (EREBUS)
Rosso Maschile
1. Lanz Dietmar (HAUNOLD)
2. Steinwandter Rafael (HAUNOLD)
3. Weitlaner Andreas (HAUNOLD)
Nero Femminile
1. Galvan Lisa (MARENO)
2. Franz Giada (OLG Zurich)
3. Lovisotto Marina (FRIULI MTB)
Nero Maschile
1. Tonda Giorgio (GALILEI)
2. Martignago Davide (MONTELLO)
3. Rebuli Emanuele (MIANE)

Ed ecco i vincitori dell’edizione 2019 dell’Inverno Veneziano:

  • M12: Niklas Weitlaner (Haunold)
  • M14: Luca Ghezzo (Galilei)
  • M16: Francesco Pozza (Vicenza Or.Team)
  • M18: Pietro Mogno (Swallows)
  • MA: Davide Pizzolato (Swallows)
  • M35: Davide Martignago (Ok Montello)
  • M45: Stefano Cavagnis (Fonzaso)
  • M55: Walter Zanatta (Tarzo)
  • M65: Armando Martignago (Ok Montello)
  • W12: Ilaria Coppi (Or. Como)
  • W14: Irene Bellio (Malipiero)
  • W16: Mirella Fattor(Dolomiti)
  • W18: Gaia Ferrante (Galilei)
  • WA: Chiara Sanzovo (Tarzo)
  • W35: Marta Canal (Friuli MTB)
  • W45: Lovisotto Marina (Friuli MTB)
  • W55: Lory Meri Savorgnano (Vicenza Orienteering Team)
  • W65: Loredana Bozzato (Laguna Nord)

I vincitori del Campionato Provinciale Giovanile sono:

  • M14: Luca Ghezzo (Galilei)
  • M18: Pietro Mogno (Swallows)
  • W14: Irene Bellio (Malipiero)
  • W16: Emma dal Bo’ (Swallows)
  • W18: Gaia Ferrante (Galilei)

La classifica finale completa dell’Inverno Veneziano è pubblicata nella pagina del Calendario. Diversi sono gli atleti riconfermati rispetto all’edizione 2018, anche se con qualche passaggio di categoria: Pietro Mogno e Davide Pizzolato dello Swallows, Davide e Armando Martignago del Montello, Mirella Fattor del Dolomiti, Gaia Ferrante del Galilei, Chiara Sanzovo del Tarzo, Marta Canal e Marina Lovisotto del Friuli MTB, Lory Meri Savorgnano del Vicenza Orienteering Team.
Siete tutti invitati dunque all’edizione del 2020!

Martignago anticipa la vittoria dell’Inverno Veneziano

Un’altra bella giornata di sole per il circuito veneziano, a Moniego di Noale, con temperature quasi primaverili, ha decretato in anticipo il vincitore della classifica finale in M35; aggiudicandosi anche la terza tappa, Davide Martignago (Montello) si posiziona definitivamente al primo posto, con il massimo punteggio conseguibile. E certamente non si è trattato di una gara comoda: il terreno di gara, appesantito in alcune zone dalle pioggie delle precedenti settimane, ha creato qualche ostacolo in più, scompigliando i valori in campo. Nel Nero maschile dietro a Davide Martignago troviamo i veneziani Luca Rosato (Galilei) e Christopher Gallo (Swallows). Nel Nero femminile Lisa Galvan (Mareno) batte Marina Lovisotto (Fiuli MTB) e Francesca Uliana (Tarzo). Il Rosso femminile vede sul podio Maria Michela Ferrante (Montello), Paola Ghizzo (Tarzo) e Laura Dal Sasso (Vicenza Or. Team). Stefano Pozzebon (Treviso) si aggiudica invece il Rosso maschile, superando Walter Zanatta (Tarzo) e Pietro Mogno (Swallows). Nel Giallo maschile, su un terreno non certo facile, vince un giovanissimo Niklas Weitlaner (Haunold), davanti a Lorenzo Cisternino (Swallows) e Paolo Padoan (Bissuola). Al primo posto del Giallo femminile troviamo invece Irene Bellio (Malipiero), che supera Marie-Christine Happacher (Haunold), protagonista anche delle altre tappe del circuito, e Susy De Pieri (Eridano Adventure). Il Bianco femminile vede sul gradino più alto una vecchia conoscenza, Celeste Nike Pretto (Erebus), giovanissima vincitrice anche delle altre tappe del circuito, che batte Francesca Dal Sasso (Vicenza Or. Team) e Alessia Mogno (Swallows). Il podio del Bianco maschile infine è occupato da Tommaso De Munari (Vicenza Or. Team), Andrea Ghezzo (Galilei) e dai fratelli Calenda (Vicenza Or. Team). Risultati e classifica parziale dell’Inverno Veneziano sono disponibili nella pagina del Calendario (con aggiornamenti a breve della classifica generale). Altre foto delle premiazioni sono disponibili a questo link.
Tappa finale del circuito Veneziano sarà domenica 24 a Jesolo Lido. Alle premiazioni della tappa seguiranno subito dopo le premiazioni dei vincitori dell’Inverno Veneziano 2019: non mancate!

Martignago si ripete a Gaggio

Il meteo favorevole e la grande affluenza di atleti, oltre 150, hanno contribuito al successo della seconda prova dell’Inverno Veneziano, organizzata a Gaggio dall’Orienteering Malipiero. I tracciati, preparati da Roberto Maccatrozzo, si sono sviluppati in una interessante varietà di ambienti, con riscontri positivi tra i partecipanti.
Dopo la gara di Venezia, alcune conferme: Davide Martignago (Montello), vincitore del percorso Nero maschile a Venezia, non si lascia scappare l’occasione per fare il bis, e vince per due secondi su Giorgio Tonda (Galilei); terzo Luca Rosato (Galilei). Nel Nero femminile vince Marta Canal (Friuli MTB), arrivata seconda a Venezia, davanti a Gaia Ferrante (Galilei) e Katiuscia Sibiglia (Erebus).
Nel Rosso maschile si impone Stefano Pozzebon (Treviso) su Walter Zanatta (Tarzo) e Pietro Mogno (Swallows), mentre nel Rosso femminile il podio è composto da Katia Rossetto (Fonzaso) , Maria Michela Ferrante (Montello) e Lory Meri Savorgnano (Vicenza Or. Team). Giulia Aronica (Malipiero) vince nel Giallo femminile davanti a Marie-Christine Happacher (Haunold), classificatasi prima a Venezia, e Matilde Gangai (Malipiero). Anche nel Giallo maschile gli atleti di casa si impongono: primo Francesco Scarpa (Malipiero) davanti a Andrea Usicco (Malipiero) e Sebastiano Akira Cavagnis (Fonzaso). Nel Bianco femminile clamorosa riconferma di Celeste Nike Pretto (Erebus) vincitrice a Venezia, e atleta più giovane della sua categoria; dietro di lei Laura Silvia Toigo (Dolomiti) e Valentina Faggian (Galilei). Nel Bianco maschile Tommaso Belle’ (Malipiero) è davanti a Andrea Ghezzo (Galilei) e Andrea Biasutto (Galilei).  Risultati completi della prova nella pagina del Calendario.
Prossimo appuntamento il 17 febbraio nella nuova cartina di Moniego, organizzazione a cura dello Swallows Noale. Imperdibile!

Navigando sotto la pioggia

Corposa partecipazione alla classica notturna invernale di Venezia; circa 400 atleti provenienti da tutte le parti d’Italia e dalle vicine nazioni hanno sfidato il meteo, che non prometteva bene, e le difficoltà tecniche dei percorsi proposti dalle Anedda Sisters, famigerata banda di tracciatrici che solitamente mette a segno i suoi colpi nella Riviera del Brenta. Con la presenza di tratte molto interessanti, i percorsi si sono rivelati stimolanti e piacevoli, nonostante la pioggerella che creava qualche problema di lettura della cartina, tra luci riflesse e occhiali bagnati. Nel Nero W vince Arianna Taufer (Primiero) con un grosso margine su Marta Canal (Friuli Mtb) e Francesca De Nardis (Masi); mentre nella categoria maschile, che presentava al via una settantina di concorrenti,  si impone Davide Martignago (Montello), dopo una lotta al vertice con Tommaso Civera (Agorosso) e Fabio Daves (Trent-O). Sofia Lanzarini (Masi) vince nel Rosso W, precedendo Marina Lovisotto (Friuli Mtb) e Nastja Ferluga (Gaja); Michele Franco (Erebus) nel Rosso M stacca Sandri Eddy (Panda) e Remo Madella (Punto Nord). Nel Giallo tra le donne è prima Marie-Christine Happacher (Haunold) davanti a Lucilla Barenghi (Varese) e Lara Ioriatti (Pinè); tra i maschi del Giallo Giovanni Volponi (Picchio Verde) si piazza davanti a Paolo Martignago (Montello) e Michael Wild (Haunold). Nel Bianco W vince Celeste Nike Pretto (Erebus) -classe 2008!- su Donanzan Adele (Misquilenses) e Stella Santarossa (Semiperdo). Infine nel Bianco M è primo Giovanni Ferrari (Padova Or.), davanti a Jonas Weitlaner (Haunold) -classe 2010!-, e Paolo Pinton (Erebus). Classifiche complete nella pagina del calendario.
Prossimo appuntamento dell’Inverno Veneziano a Gaggio (VE) domenica 10 febbraio, organizzazione a cura del Malipiero. Non mancate!

 

L’edizione 2019 riparte di notte

Pronti tutti! La 27a edizione dell’Inverno Veneziano prende il via sabato 2 febbraio, con la più classica delle gare del circuito, la notturna di Venezia. Una notturna da sempre speciale, in un’ambientazione unica al mondo. Il ritrovo sarà presso il Cus Venezia, un ritorno alla origini dopo alcuni anni in cui il centro gara era stato scelto in altre parti della città.  Dopo Venezia, a seguire le altre prove, a Gaggio di Marcon il 10 febbraio, a Moniego di Noale il 17 febbraio, e la prova finale a Jesolo Lido il 24 febbraio. Nell’ultima prova verranno premiati i vincitori del circuito, nelle varie fascie di età (vedi pagina del regolamento) . Novità di quest’anno, ritorna nella classifica finale anche la categoria under 12; ma è da ricordare che, come gli scorsi anni, daranno punti validi per la classifica finale solo i percorsi Giallo, Rosso e Nero. Prepariamoci a scaldare i motori…

Campioni nella tempesta di sabbia

La spiaggia di Caorle sferzata dal vento

Grande impresa per i partecipanti alla finale dell’Inverno Veneziano: non solo gli avversari, non solo il freddo, non solo il vento, ma pure la sabbia si è messa contro! La tratta lungo il molo fino alla chiesetta rimarrà un ricordo indelebile per molti, con le folate di vento cariche

La chiesetta sul molo

della sabbia sollevata dalla spiaggia, che costringevano a fermarsi e ripararsi il viso, e a chiedersi in quale posto si era mai finiti. Finale epica quindi per il circuito veneziano, che non aveva sperimentato delle condizioni ambientali così difficili nelle altre prove.

Sabbia all’orizzonte

Ma vediamo i vincitori della prova: nel Nero al primo posto troviamo Davide Martignago (Ok Montello) e Chiara Sanzovo (Orienteering Tarzo), mentre nel Rosso vincono Michele Mogno (Swallows) e Marina Lovisotto (Friuli MTB). Nel Giallo sono primi Paolo Martignago (Ok Montello) e Laura Giovanelli (Dolomiti); nel Bianco vince su tutti nonostante la giovane età Celeste Nike Pretto (Erebus), e primo dei maschi è Matteo Battaggia (Malipiero). I risultati completi di Caorle sono consultabili alla pagina del Calendario 2018.

Campioni dell’Inverno Veneziano 2018

A conclusione dell’evento, si sono tenute le premiazioni dei vincitori della 26.a edizione dell’Inverno Veneziano. A livello di club, grande protagonista del circuito è stato l’Ok Montello, che si è aggiudicato ben 4 delle 16 categorie in lizza, e con la famiglia Martignago che dà una prova di forza piazzando due suoi atleti (Armando e Davide) al primo posto e uno (Daniele, assente per l’occasione) al secondo posto. A seguire, Friuli MTB, Vicenza Orienteering Team, Galilei e Swallows che si sono aggiudicati due titoli ciascuno.
Tra i vincitori molte sono le riconferme: avevano vinto anche nel 2017 i signori Mirella Fattor, Gaia Ferrante, Marta Canal, Sebastiano Akira Cavagnis, Pietro Mogno, Davide Pizzolato, Davide Gazzetto, Luca Crespan, Stefano Zanardi.

Ecco dunque i campioni dell’Inverno Veneziano 2018:

  • M14: Sebastiano Akira Cavagnis (Asiago 7 Comuni S.O.K.)
  • M16: Pietro Mogno (Swallows)
  • M18: Davide Pizzolato (Swallows)
  • MA: Davide Martignago (Ok Montello)
  • M35: Davide Gazzetto (Padova Orienteering)
  • M45: Luca Crespan (Ok Montello)
  • M55: Stefano Zanardi (Vicenza Orienteering Team)
  • M65: Armando Martignago (Ok Montello)
  • W14: Mirella Fattor (Dolomiti)
  • W16: Gaia Ferrante (Galilei)
  • W18: Alina Scobioala (Galilei)
  • WA: Chiara Sanzovo (Orienteering Tarzo)
  • W35: Marta Canal (Friuli MTB)
  • W45: Lovisotto Marina (Friuli MTB)
  • W55: Lory Meri Savorgnano (Vicenza Orienteering Team)
  • W65: Lucia Tomelleri (Ok Montello)

I vincitori del Campionato Provinciale Giovanile sono:

  • M14: Thomas Michelin (Galilei)
  • M16: Pietro Mogno (Swallows)
  • M18: Davide Pizzolato (Swallows)
  • W14: Rebecca Sbrogiò (Galilei)
  • W16: Gaia Ferrante (Galilei)
  • W18: Alina Scobioala (Galilei)

La classifica finale completa dell’Inverno Veneziano è pubblicata nella pagina del Calendario.
Vi aspettiamo dunque per l’edizione del 2019!

Caorle, la finale

Ultima sfida per il titolo di Campione dell’Inverno Veneziano a Caorle, pittoresca e magnifica cittadina della costa Adriatica. Dopo il successo di partecipazione della prova in notturna di Venezia, che ha rimescolato alcune posizioni di testa nella classifica provvisoria del circuito, ci attende una finale combattuta in molte categorie, dove sarà decisiva anche la regola dello scarto; ricordiamo infatti che per ogni atleta saranno validi solo i 4 migliori risultati sui 5 possibili. Ricordiamo anche che nelle categorie giovanili, oltre a premiare il titolo assoluto ci sarà un’ulteriore premiazione dei Campioni Veneziani, riservata agli atleti tesserati nella provincia di Venezia.
Riportiamo per la cronaca i vincitori della gara in notturna di Venezia:

Bianco W: PRETTO Celeste Nike (EREBUS ORIENTAMENTO VICENZA)
Bianco M: WEITLANER Niklas (HAUNOLD ORIENTEERING TEAM)
Giallo W: CURZIO Anita Maria (ORIENTAMONDO IVREA)
Giallo M: MARTIGNAGO Paolo (OK Montello)
Rosso W: DE NARDIS Caterina (POLISPORTIVA `G. MASI`)
Rosso M: MADELLA Remo (POLISPORTIVA PUNTO NORD)
Nero W: POZZEBON Irene (POLISPORTIVA BESANESE)
Nero M: MANNOCCI Enrico (POLISPORTIVA `G. MASI`)

Nella pagina del calendario trovate i risultati completi.

 

 

Ed ora la notturna!

Venezia Notturna 2016

Rimangono pochi giorni ormai alla scadenza delle iscrizioni per la notturna di Venezia, anche quest’anno a numero chiuso per ragioni logistiche: chi dovesse ancora iscriversi è bene che si affretti! Novità per il ritrovo, al Patronato Dei Carmini, Calle Lunga San Barnaba, a 15 minuti circa dalla stazione. Quest’anno i percorsi in generale si presentano un po’ più lunghi rispetto alla scorsa edizione, ma molto dipenderà dalle scelte che faranno gli atleti. A tal proposito ricordiamo che la data della gara è stata fissata in modo da evitare il micidiale carnevale veneziano, e consentire quindi agli atleti la tranquillità nella scelta delle tratte. Le classifiche delle varie categorie dell’Inverno Veneziano sono più che mai aperte ad ogni cambiamento al vertice, per cui suggeriamo di non perdere questo e il successivo appuntamento di Caorle, prova finale del circuito!

Marcon si fa in due per gli agonisti

Buon successo per la prova di Marcon, svoltasi in una giornata quasi primaverile. Oltre alla presenza consistente degli agonisti, la terza prova dell’Inverno Veneziano ha visto anche una buona partecipazione dei ragazzi delle scuole. Gli atleti delle categorie più lunghe hanno usato una doppia carta, con una parte del percorso che si svolgeva nell’adiacente cartina di Gaggio, e includeva un attraversamento pedonale della tangenziale di Mestre. Nel percorso Nero successo di Luca Rosato (Galilei), che si prende la rivincita su Davide Martignago (Montello), stavolta secondo; prima delle donne Marta Canal (Friuli MTB). Nel Rosso vincono rispettivamente Stefano Pozzebon (Orienteering Treviso) e Marina Lovisotto (Friuli MTB). Nel Giallo largo ai giovani: vincono i dodicenni Davide Danieli (Padova Orienteering)  e Irene Bellio (Malipiero). Per quanto riguarda le categorie amatoriali,  i primi nel Bianco sono Francesco Negri e Giulia Ferrante del Galilei, mentre nel percorso Scuole vincono Andrea Usicco e la coppia Gastaldon – Bolzonella  del Malipiero. La classifica totale provvisoria dell’Inverno Veneziano (consultabile alla pagina Calendario 2018), dopo le prime tre prove vede in testa nelle categorie assolute Davide Martignago (Ok Montello) e  Chiara Sanzovo (Orienteering Tarzo). Ma niente è ancora deciso; ricordiamo infatti che  è previsto uno scarto, sulle cinque prove. Per cui non resta che attendere le ultime due prove di Venezia (17/2, in notturna) e Caorle (25/2) per conoscere i vincitori dell’Inverno Veneziano 2018.

Il presidente fa visita all’Inverno Veneziano

Premiazioni Martellago

Qualche sorpresina per i concorrenti delle prime due prove, come ci si può aspettare in questo periodo di avvicinamento alle feste. Nella gara di Martellago, tipica cittadina di pianura, inaspettatamente gli atleti dei percorsi più lunghi si sono trovati ad attraversare una zona di colline. Infatti la cartina di Martellago, ampliata ad ovest per l’occasione, fino a toccare il passante autostradale, mostrava proprio in questa parte una bella area verde con distesa di collinette.  Scivoloni a parte, la gara si svolgeva piacevolemente in una parte della cartina non usata negli scorsi anni. E dopo la fatica, tagliato il traguardo, ci si poteva consolare con il vin brulé e i dolci al tradizionale ristoro della signora Rosa.

Premio speciale “Memorial Attilio Anedda” a Gregorio Bellò

La gara di Mira invece ha avuto la visita a sopresa del Presidente Zanetello, che ha potuto premiare così Gregorio Bellò, il primo vincitore del Premio Speciale “Memorial Attilio Anedda”, riservato al miglior atleta tra i 60 e i 65 anni. In questa pagina sono pubblicate le foto delle premiazioni, compreso l’altro premio speciale al Babbo Natale più pittoresco. E a conclusione delle premiazioni, l’organizzazione del Galilei ha festeggiato offrendo a tutti i presenti un buffet di prodotti locali.

I risultati delle due prove possono essere consultati nella pagina del Calendario 2018. Nei prossimi giorni sarà pubblicata la classifica parziale dell’Inverno dopo le prime due prove.