Archivio mensile:Febbraio 2019

Martignago si ripete a Gaggio

Il meteo favorevole e la grande affluenza di atleti, oltre 150, hanno contribuito al successo della seconda prova dell’Inverno Veneziano, organizzata a Gaggio dall’Orienteering Malipiero. I tracciati, preparati da Roberto Maccatrozzo, si sono sviluppati in una interessante varietà di ambienti, con riscontri positivi tra i partecipanti.
Dopo la gara di Venezia, alcune conferme: Davide Martignago (Montello), vincitore del percorso Nero maschile a Venezia, non si lascia scappare l’occasione per fare il bis, e vince per due secondi su Giorgio Tonda (Galilei); terzo Luca Rosato (Galilei). Nel Nero femminile vince Marta Canal (Friuli MTB), arrivata seconda a Venezia, davanti a Gaia Ferrante (Galilei) e Katiuscia Sibiglia (Erebus).
Nel Rosso maschile si impone Stefano Pozzebon (Treviso) su Walter Zanatta (Tarzo) e Pietro Mogno (Swallows), mentre nel Rosso femminile il podio è composto da Katia Rossetto (Fonzaso) , Maria Michela Ferrante (Montello) e Lory Meri Savorgnano (Vicenza Or. Team). Giulia Aronica (Malipiero) vince nel Giallo femminile davanti a Marie-Christine Happacher (Haunold), classificatasi prima a Venezia, e Matilde Gangai (Malipiero). Anche nel Giallo maschile gli atleti di casa si impongono: primo Francesco Scarpa (Malipiero) davanti a Andrea Usicco (Malipiero) e Sebastiano Akira Cavagnis (Fonzaso). Nel Bianco femminile clamorosa riconferma di Celeste Nike Pretto (Erebus) vincitrice a Venezia, e atleta più giovane della sua categoria; dietro di lei Laura Silvia Toigo (Dolomiti) e Valentina Faggian (Galilei). Nel Bianco maschile Tommaso Belle’ (Malipiero) è davanti a Andrea Ghezzo (Galilei) e Andrea Biasutto (Galilei).  Risultati completi della prova nella pagina del Calendario.
Prossimo appuntamento il 17 febbraio nella nuova cartina di Moniego, organizzazione a cura dello Swallows Noale. Imperdibile!

Navigando sotto la pioggia

Corposa partecipazione alla classica notturna invernale di Venezia; circa 400 atleti provenienti da tutte le parti d’Italia e dalle vicine nazioni hanno sfidato il meteo, che non prometteva bene, e le difficoltà tecniche dei percorsi proposti dalle Anedda Sisters, famigerata banda di tracciatrici che solitamente mette a segno i suoi colpi nella Riviera del Brenta. Con la presenza di tratte molto interessanti, i percorsi si sono rivelati stimolanti e piacevoli, nonostante la pioggerella che creava qualche problema di lettura della cartina, tra luci riflesse e occhiali bagnati. Nel Nero W vince Arianna Taufer (Primiero) con un grosso margine su Marta Canal (Friuli Mtb) e Francesca De Nardis (Masi); mentre nella categoria maschile, che presentava al via una settantina di concorrenti,  si impone Davide Martignago (Montello), dopo una lotta al vertice con Tommaso Civera (Agorosso) e Fabio Daves (Trent-O). Sofia Lanzarini (Masi) vince nel Rosso W, precedendo Marina Lovisotto (Friuli Mtb) e Nastja Ferluga (Gaja); Michele Franco (Erebus) nel Rosso M stacca Sandri Eddy (Panda) e Remo Madella (Punto Nord). Nel Giallo tra le donne è prima Marie-Christine Happacher (Haunold) davanti a Lucilla Barenghi (Varese) e Lara Ioriatti (Pinè); tra i maschi del Giallo Giovanni Volponi (Picchio Verde) si piazza davanti a Paolo Martignago (Montello) e Michael Wild (Haunold). Nel Bianco W vince Celeste Nike Pretto (Erebus) -classe 2008!- su Donanzan Adele (Misquilenses) e Stella Santarossa (Semiperdo). Infine nel Bianco M è primo Giovanni Ferrari (Padova Or.), davanti a Jonas Weitlaner (Haunold) -classe 2010!-, e Paolo Pinton (Erebus). Classifiche complete nella pagina del calendario.
Prossimo appuntamento dell’Inverno Veneziano a Gaggio (VE) domenica 10 febbraio, organizzazione a cura del Malipiero. Non mancate!