Tutti gli articoli di Renato Bettin

Ai Laghetti di Martellago vincono Martignago e Galvan

 

Sempre un po’ speciale l’Orienteering al Parco Laghetti, dove si trova quell’area di verde pubblico cittadino di Martellago che in qualche punto si presenta inaspettatamente selvaggia e ostica, ma che offre passeggiate e scorci affascinanti.

Proprio questo aspetto ha attirato a Martellago molti dei partecipanti alle categorie Ludico Motorie, alcuni provenienti dal nordic walking. I percorsi, preparati dallo Swallows, hanno combinato una parte prevalente di parco con una parte di centro urbano, creando così un mix gradevole di diversi terreni di gara.

Nel Nero vincono ancora una volta Lisa Galvan (Mareno) e Davide Martignago (Montello), entrambi over 35 ma troppo forti per gli altri concorrenti. Il Rosso saluta invece le vittorie della giovanissima ma ormai esperta Celeste Nike Pretto (Erebus) e di Pierdomenico Vicariotto (Arces). Anche il Giallo vede un Vicariotto al comando, Mattia (Arces), mentre nella categoria femminile vince Patrizia Bordin (Galilei). Nel Bianco primo posto per Elisa Astero (Galilei) ed Edoardo Ferrante (Laguna Nord). Risultati completi come sempre alla pagina del calendario.

La prossima gara dell’Inverno Veneziano sarà a Mira il 9 gennaio, su una carta diversa rispetto a quella usata una settimana fa.

 

Mira, un successo di partecipanti

Si è svolta nella giornata di ieri, sabato 4 dicembre, la Seconda prova dell’inverno Veneziano a Mira.
In occasione dei Mercatini di Natale organizzati dalla Proloco, bel connubio organizzativo con la ASD ORIENTEERING GALILEI.
Nettamente superiore alle aspettative la partecipazione sia degli agonisti che dei ragazzini delle scuole (e dei loro genitori). 130 agonisti circa e più 70 esordienti, si sono dati battaglia per le vie di Mira, nei tracciati progettati con grande maestria e divertimento assicurato da Luca Rosato.
Le premiazioni, sotto l’albero di Natale illuminato in Piazza Municipio, alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Mira, Fabio Zaccarin hanno visto primeggiare i seguenti atleti:

Percorso Nero Femminile
Laura Vigni (Pol. Besanese)
Percorso Nero Maschile
Lorenzo De Biasi (Or. Tarzo)
Percorso Rosso Femminile
Lisa Galvan (Mareno Or.)
Percorso Rosso Maschile
Riccardo Fornasiero (Marino Or.)
Percorso Giallo Femminile
Maria Vittoria Scarpa (Or. Galilei)
Percorso Giallo Maschile
Paolo Martignago (Ok Montello)
Percorso Bianco Femminile
Rimes Hajlaoui (Or. Tarzo)
Percorso Bianco Maschile
Edoardo Ferrante (Or. Laguna Nord).

Classifiche complete nella pagina del calendario. Appuntamento per domenica 12 dicembre a Martellago per le Terza prova dell’inverno Veneziano.

Concordia, cronaca della gara

Pubblichiamo volentieri questa cronaca di Salvatore Seno della prova di Concordia. I risultati sono pubblicati nella pagina del Calendario

Il Lemene, il fiume di risorgiva che attraversa Portogruaro e Concordia Sagittaria per poi gettarsi nella Laguna di Caorle, normalmente ha una portata abbastanza costante, questa mattina, invece, si presentava gonfio assai, a causa delle abbondanti piogge dei giorni scorsi e della notte di sabato.
Il terreno così nelle vaste aree di parco o di campo aperto si è presentato allentato e insidioso anche a causa della presenza delle tante foglie cadute al suolo.
Concordia Sagittaria, però, è una cittadina dal nobile passato storico che merita la giusta
considerazione per tutte le ricchezze archeologiche ritrovate e conservate con autentica passione.
Così nulla poteva fermare gli oltre 120 partecipanti alla 1^ prova dell’Inverno Veneziano 2022 che ben presto sono confluiti davanti alla Loggia Municipale della città in attesa di testare i percorsi a loro dedicati.
I quattro percorsi colore disegnati da Luca Rosato, hanno avuto tutti come filo conduttore
l’archeologia, tanto è vero che molti punti sono stati posti proprio nei pressi di diverse aree
archeologiche presenti sul territorio. Alle dieci precise tutto il “paesino” è stato punteggiato da atleti dalle mille divise multicolori e di ogni età che al passo o al trotto o al galoppo più sfrenato hanno portato a termine il loro percorso. Tutte le classifiche le potete trovare sul sito della Fiso o in quello della nostra società, rendono merito ai vincitori e alle vincitrici, ma a noi piace pensare che chi al suo ritmo o al suo passo abbia concluso il percorso sia comunque un vincitore perché come affermava Nelson Mandela “Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”.

Così durante la cerimonia di premiazione il vincitore assoluto numero uno è stato l’Orienteering,
capace di valorizzare luoghi e ambienti, di favorire l’inclusione e la socialità, di mettere al centro i bambini e i giovani, lasciando il giusto spazio anche ai master, instancabili atleti di un tempo e testimoni di un ricambio generazionale necessario e auspicabile.
Nel percorso bianco maschile un ex aequo tra Ettore Colledel dell’Or. Tarzo e il nostro atleta di punta Edoardo Ferrante. Stesso tempo per entrambi anche al decimo. Complimenti. A seguire molti atleti dal cognome più famoso nel mondo orientistico friulano… Lenarduzzi …del mitico Fulvio divulgatore e guru incontrastato del Trail O. Il percorso bianco femminile è stato vinto da Micaela Lenarduzzi con un buon tempo finale. Martignago Paolo dell’OK Montello ha prevalso nel percorso giallo Maschile, davanti ad Abualatta A. Yousef Y. dell’UWC Adriatic Or. Club, la società del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico di Duino dove studenti da tutto il mondo studiano cercando di promuovere la comprensione internazionale, la pace e la sostenibilità. Al terzo posto un attento
Paolo Mogno. Nel giallo femminile Sara Gaion è stata interprete di una prestazione superlativa, al secondo posto Alessia Mogno e a giocarsi il terzo posto sono state due “amiche”, sempre presenti alle nostre gare: Gabriella Xausa e Patrizia Bordin. Sul podio è salita Gabriella stavolta, la prossima vedremo… Luca Crespan corre, e tanto, stavolta non è bastato e così si deve accontentare del 2^ posto per soli 5 secondi, lasciando lo scettro a Stefano Pozzebon. Al terzo posto Leonardo Bortolato. Nel rosso femminile Marina Lovisotto del Friuli MTB & Or. ha avuto la meglio su due giovanissime autentiche promesse del futuro: Giorgia Causin e Celeste Nike Pretto. Nel percorso Nero maschile un podio quasi in famiglia, Davide Martignago domina la prova, davanti a Pietro Mogno che sta però migliorando di gara in gara, al terzo posto Daniele Martignago, il fratello di Davide. Nel nero femminile Gaia Ferrante si è aggiudicata la prova, sempre in lotta con la russa Reshetniak Elizaveta, al terzo Raffaella Paset.
Durante la cerimonia di premiazione, il Sindaco di Concordia Claudio Odorico ha sottolineato la sua soddisfazione per la buona riuscita della manifestazione congratulandosi con il Presidente della nostra società Giuseppe Bozzato e con tutti i partecipanti per aver scelto Concordia e il suo territorio. Era presente anche l’Assessore Eligio Molent che ringraziamo per la preziosa collaborazione in tutta la fase organizzativa.
La giornata è stata allietata dallo speaker Riccardo Fiorin, che oltre a svolgere nella vita un ruolo politico, è risultato un ottimo commentatore, soprattutto attento a cogliere umori e valutazioni degli atleti che giungevano via via al traguardo. Lo ringraziamo pubblicamente per la sua disponibilità. Un ringraziamento particolare all’Associazione Culturale e Sportiva “Il Palo” per aver voluto fortemente la manifestazione e all’ Associazione Lagunari A.L.T.A. di Concordia per il supporto prestato nella sorveglianza degli attraversamenti più delicati.
E adesso cosa faremo? Intanto andremo tutti a Mira e poi a Martellago…noi invece vi aspettiamo a Jesolo Paese il 13 febbraio 2022, potrete cimentarvi su un’altra carta nuova! Non mancate!

Inverno Veneziano ai nastri di partenza

Dopo un pausa dovuta al Covid, a due anni di distanza riparte l’Inverno Veneziano con la gara del 28 novembre a Concordia Sagittaria.
La 29.a edizione del circuito promozionale della provincia di Venezia si presenta con un calendario di gare che attraverserà i mesi invernali e si concluderà con la gara del 20 febbraio a San Liberale, toccando centri urbani, parchi e campagne. La prima tappa si presenta in un centro storico particolare, quello di Concordia, che fu un’importante città romana e dove sono ancora visibili monumenti e resti dell’età romana e medievale. Nelle varie prove sono previste le categorie a colori (Bianco, Giallo, Rosso e Nero) che assegneranno punti per la classifica generale del circuito, oltre alle categorie ludico motorie per chi volesse provare le piacevoli avventure che offre questo sport. Novità di questa edizione, anche gli under 10 saranno presenti nella classifica del circuito.  In questa pagina trovate i dettagli del calendario ed i risultati delle gare dopo lo svolgimento.

Rinviata la prova di San Liberale

La società Orienteering Malipiero comunica che, in accordo con l’Amministrazione Comunale di Marcon, la gara di San Liberale prevista per l’8 marzo è stata rinviata a data da destinarsi, a seguito del  prolungamento della sospensione delle attività sportive disposto dalle autorità.

 

Annullata la prova di Vigonovo

A causa dei recenti episodi di contagio, la società organizzatrice Galilei in accordo con l’Amministrazione Comunale di Vigonovo ha deciso l’annullamento della prossima prova dell’Inverno Veneziano a Vigonovo. La prossima tappa quindi si svolgerà l’8 marzo 2020 nella nuova carta di San Liberale, a cura del Malipiero Marcon. Il punteggio finale dell’Inverno Veneziano verrà quindi calcolato sulla base dei tre migliori risultati conseguiti da ciascun atleta nelle 4 prove del circuito.

A San Donà si impongono Selem e Rosato

Nero M

 

Una splendida giornata ha incorniciato la prova cittadina di San Donà di Piave, ottimamente organizzata dal Laguna Nord. I percorsi si sono snodati nelle strade e nei parchi della nuova cartina della parte nord della città, con incroci e farfalle multiple che hanno messo a dura prova

Nero W

la concentrazione degli atleti. Alla fine nel Nero maschile per pochi secondi la spunta Luca Rosato (Galilei) su Emanuele Rebuli (Miane); terzo Serhiy Mukhidinov (Friuli MTB). Nel Nero femminile invece vittoria più netta per Alice Selem (Erebus) che stacca di 5 minuti Marina Lovisotto (Friuli MTB), e Marta Canal (Friuli MTB). Nel Rosso maschile vince Giorgio Cereser (Corivorivo), e a seguire Pietro Mogno (Swallows) e Leonardo Scalchi (Vicenza Or. Team), mentre nel Rosso femminile il podio è formato da Giulia Vedana (Fonzaso), Maria Michela Ferrante (Montello) e al terzo posto a pari tempo

 

Rosso W

Catia Sartori e Sandra Lazzarini, entrambe dell’Arces. Nel Giallo maschile vince Dennis Debiasi (Panda Valsugana) davanti a Stefano Zanardi  (Vicenza Or. Team) e Lorenzo Cisternino (Swallows). Il Giallo femminile vede al primo posto Celeste Nike Pretto (classe 2008, ma esperienza da vendere!) seguita da Giorgia Causin e Patrizia Bordin entrambe del Galilei. Infine il podio del Bianco maschile vede Daniel Cocchi (Montello), Alberto De Martin (Tarzo) e Davide Tubia (Padova), e nel Bianco femminile vince Nicole Cocchi (Montello) seguita da Irene Scarpa (Malipiero) e Giorgia Solda’ (Padova). I risultati completi sono pubblicati nella pagina del Calendario.

Rosso M

La prossima tappa del circuito sarà

domenica 23 febbraio nella nuova cartina di Vigonovo. Da non perdere!

 

 

Partenza a bomba con la notturna di Venezia

Ottimo inizio dell’Inverno Veneziano, con una partecipazione record di oltre 500 atleti alla classica VeNotte. Con il favore di un clima quasi primaverile, l’edizione 2020 della notturna è stata molto apprezzata dagli atleti, molto soddisfatti per gli ottimi tracciati proposti dalla società organizzatrice, l’Orienteering Galilei. Buona la presenza di atleti stranieri, con rappresentanti da molti paesi europei, e perfino una rappresentanza dal Giappone. La Polisportiva Masi sbanca nelle categorie assolute, con la vittoria di Viola Zagonel e Alessio Tenani nel percorso Nero; nel Nero femminile completano il podio Jessica Lucchetta del Tarzo e Francesca Taufer del Primiero, mentre in quella maschile troviamo Mattia Debertolis del Primiero e Mate Baumholczer della Masi. Di seguito tutti i podi  (foto delle premiazioni a questo link).  La prossima tappa dell’Inverno Veneziano sarà a San Donà di Piave il 16 febbraio, organizzazione a cura del Laguna Nord.

Nero W

1 Zagonel Viola POL. ‘G. MASI’ 00.50.06
2 Lucchetta Jessica OR. TARZO 00.51.43
3 Taufer Francesca U.S. PRIMIERO 00.53.50

Nero M

1 Tenani Alessio POL. ‘G. MASI’ 00.41.26
2 Debertolis Mattia U.S. PRIMIERO 00.41.38
3 Baumholczer Mate POL. ‘G. MASI’ 00.42.39

Rosso W

1 Ferluga Nastja SSD GAJA – SEZIONE ORIENTAMENTO 00.43.45
2 De Nardis Francesca POL. ‘G. MASI’ 00.46.21
3 Dissette Giulia OR. CLUB APPENNINO 00.46.32

Rosso M

1 Daves Silvano A.D. TRENT-O 00.37.42
2 Amadesi Fabio OR. CLUB APPENNINO 00.41.12
3 Ghezzo Luca OR. G. GALILEI 00.41.16

Giallo W

1 Garuti Martina OR. CLUB APPENNINO 00.34.20
2 SPEZIALE Petra Gruppo Orientisti Vallemaggia 00.37.17
3 Vedana Giulia FONZASO 00.37.28

Giallo M

1 Volponi Giovanni PICCHIO VERDE 00.29.15
2 Venturini Alessio PANDA OR. VALS. 00.29.21
3 Negri Francesco OR. G. GALILEI 00.31.16

Bianco W

1 Causin Giorgia OR. G. GALILEI 00.23.57
2 Zanchetta Anna MARENO OR. 00.25.40
3 Manfrin Fabiana OR. G. GALILEI 00.26.41

Bianco M

1 Quaia Matteo CORIVORIVO OR. 00.21.32
2 Ghezzo Andrea OR. G. GALILEI 00.23.31
3 Rivolta Olmo POL. ‘G. MASI’ 00.25.40

Venotte apre l’edizione 2020 del circuito veneziano

E sono 28 candeline. L’Inverno Veneziano, circuito promozionale provinciale, festeggia la nuova edizione 2020 partendo dalle calli e dai campielli della città lagunare più conosciuta al mondo. Anche quest’anno la notturna di Venezia sarà la prima gara del circuito: un avvio che promette scintille, e

che vedrà una partecipazione nutrita anche di stranieri. E questa volta le condizioni ambientali saranno particolarmente favorevoli, con un inverno particolarmente mite e previsioni molto buone per il rischio marea. Il ritrovo è sabato 1 febbraio presso il Cus Venezia, a 10 minuti dalla stazione.

Le altre prove del circuito saranno a San Donà di Piave il 16 febbraio, a Vigonovo il 23 febbraio, a San Liberale l’8 marzo, e infine la prova finale a Noale il 28 giugno. Le date e i luoghi, i link alle pagine degli organizzatori, gli aggiornamenti dei risultati e della classifica generale sono pubblicati nella pagina del Calendario.

Novità del regolamento di quest’anno, il percorso Bianco torna a dare punteggio per la classifica finale (mentre negli ultimi due anni era stato escluso): questo per non penalizzare i giovanissimi che scelgono il Bianco. Buone gare!